sabato 12 settembre 2009

COSMONAUTA






"Tra gli anni '50 e '60, infanzia e adolescenza dei fratelli Arturo e Luciana, che sin da piccoli hanno in comune l'attaccamento all'ideologia comunista. Lui ha il culto dell'Unione Sovietica e della corsa allo spazio, ma soffre di epilessia. Lei a nove anni si rifiuta di fare la prima comunione, ma a quindici la sua condotta un po' troppo spregiudicata con i ragazzi le costerà le critiche dei compagni di partito." (FILM TV)




La trama del film prometteva argomenti interessanti e curiosi a iosa; il parallelo fra la corsa allo spazio e l'evoluzione del fermento politico, la "sconfitta" della Luna e lo schianto del P.C.I. e di tutto il progressismo italiano, l'educazione all'età adulta e l'emancipazione di una ragazza già donna. Tante trame e sottotrame arricchite da storie d'amore giovanili, rapporti familiari complicati da bisogni e necessità. Purtroppo è anche il classico esempio di film di cui si ricordano le musiche. "Solo" le musiche, perché i personaggi, schiacciati dal peso delle intenzioni, si riducono a figurine parlanti senza consistenza, sono troppi e a volte inutilmente al centro dell'attenzione, la pochezza dei mezzi a disposizione non ispira la fantasia, non fa volare l'immaginazione registica, anzi accentua l'impossibilità di proporre altro. JOKERICO 5

video

Nessun commento:

Posta un commento