giovedì 13 agosto 2009

IL MATRIMONIO DI LORNA




"Lorna è una giovane ragazza albanese che vive in Belgio e che pur di avere la cittadinanza e poter realizzare il suo piccolo sogno con il suo ragazzo, Sokul, accetta di sottostare a una macchinazione ordita da un poco di buono, Fabio: sposare un giovane tossicodipendente belga, Claudy. Fabio provvederà poi a uccidere Claudy simulando un'overdose e Lorna dovrà a quel punto sposare un mafioso russo, disposto a pagare molto bene per aver a sua volta la cittadinanza belga." (FILM TV)


Se si mischiassero scene da IL MATRIMONIO DI LORNA, con ROSETTA, piuttosto che con IL FIGLIO, difficilmente qualcuno riuscirebbe a rimontarle nel film originario, poiché i Dardenne sono i Dardenne. Questi autori idolatrati dalla critica, a confronto con la guerra o la fantascienza riuscirebbero alla fine a sfornare una copia dei suddetti. Il loro girare è questo, invisibili, sempre addosso al protagonista, incredibilmente presenti nei silenzi. Per carità, film insulsi, non ne hanno mai girati, però la loro personale pesantezza avrebbe bisogno di qualche peculiarità e, non mi riferisco alla scrittura, lucida, diretta, chiara, spietata; piuttosto alla forma. Insomma secondo me la loro dimensione è proprio quella del premio che hanno ricevuto a Cannes per quest'ultimo film: la sceneggiatura. JOKERICO 6

video

Nessun commento:

Posta un commento