mercoledì 26 agosto 2009

TERMINATOR SALVATION




"Dopo che la quasi totalità dell'umanità è stata distrutta da un olocausto nucleare provocata da Skynet, un gruppo di sopravvissuti, comandati da John Connor, combatte per la salvezza del genere umano. Marcus Wright, misterioso personaggio dal passato (o dal futuro) oscuro si aggiunge a Connor nel tentativo di comprendere, e sventare, il progetto di distruzione finale dello Skynet." (FILM TV)


In molti hanno sentito la mancanza di Arnold Schwarzenegger in questo film, inspiegabilmente, visto che l'assenza di uno dei peggiori attori(?) del secolo, finalmente permette agli uomini, agli attori veri, di essere protagonisti di un racconto altrimenti in balia delle macchine. Inoltre,visto ciò che il suddetto ha combinato al film precedente, trasformando l'ironia in idiozia e proponendo una pellicola come programma elettorale, tutto si può rimpiangere tranne che l'ex protagonista. Sicuramente si può rimpiangere Cameron, che da un'idea riusciva a trarre una saga, a stemperare il dramma con l'ironia (IRONIA), a sottomettere effetti, ancora oggi strabilianti, alla storia, a renderli storia. TERMINATOR SALVATION non è paragonabile ai primi due capitoli, non c'è più il fascino dei passaggi nel tempo coi misteri per le missioni e per il futuro, gli effetti sono il solo motore della storia; però, trasposto nel futuro, il film diventa disperato, con una sceneggiatura soffocante come il potere delle macchine, con un'azione continua e progressiva e svolte che lo svincolano parzialmente dalla precedente trilogia. Insomma speriamo che "il governatore" rimanga un effetto speciale. JOKERICO 7

video

Nessun commento:

Posta un commento