martedì 11 agosto 2009

X FILES - VOGLIO CREDERCI




"Alcune donne spariscono nelle campagne della Virginia e l'unico indizio sono dei resti umani che iniziano ad apparire qua e là, nei mucchi di neve addossati all'autostrada. Le tracce sono molto deboli e la polizia brancola nel buio. Anche per questo, guidata da un prete visionario, prova a seguire una pista che conduce a uno strano esperimento medico che potrebbe essere in qualche modo connesso alla sparizione multipla. Si tratterebbe del caso ideale per gli ex-agenti Fox Mulder e Dana Scully, che però non vogliono più aver a che fare con le ricerche che svolgevano in passato per la sezione investigazioni sul paranormale dell'FBI, chiusa da tempo." (FILM TV)


Dopo il film ho provato per un momento a sostituire Mulder e Scully con due altri poliziotti qualsiasi e non ho trovato alcuna differenza. Il sospetto che questa sceneggiatura sia stata riciclata per ridare una boccata d'ossigeno a due personaggi (in periodo di grande successo per telefilm e serie tv) e di conseguenza a due attori, un po' ai margini, è molto forte. Infatti non vi è alcuna necessità dei due protagonisti della serie tv, dato che gli accenni sono assolutamente forzati e inutili, il loro percorso morale e psicologico è stato cancellato nella rincorsa ad una vicenda abbastanza assurda e ridicola (che mescola in modo sconclusionato; preti pedofili, visioni mistiche, traffico di organi, scontro scienza-religione), senza contare il finale in barca, quasi la rimozione di tutto il successo ormai andato. Manca persino il solito mistero irrisolto, detestabile, ma necessario, almeno nella serie, come possibile via d'uscita fantastica, come ponte per la puntata successiva. Unico divertimento, la gag musicale con la foto di George W. Bush, davvero un alieno minaccioso su di noi. JOKERICO 5

video

Nessun commento:

Posta un commento